FANDOM


Ucronia per modificare


PDD Modifica

1848: il papa Pio IX non abbandona il tentativo di Carlo Alberto di Savoia di scacciare gli austriaci,arrivando pure a Trento e Trieste.gli austriaci si arrendono e le potenze italiane si incontrano a Vignale e decidono di fondare uno stato teocratico federale costituzionale,con a capo il papa.ai Savoia e ai Borbone andrà nelle limitazioni federali il nord e il sud del paese,mentre il granducato di Toscana continuerà ad esistere.

Lista dei Papi Modifica

  • ·      Beato Pio IX:primo papa a regnare su tutta Italia,fece scrivere una costituzione sul modello dello Statuto Albertino,proclamata il 17 marzo 1849.i movimenti di unità nazionale che aveva avuto l’Italia,in quel periodo si spinsero anche verso la Germania,e in particolare sotto l’occhio della Prussia,che vedendo l’Austria sconfitta decise

di invaderla nel 1866.nel 1860 un repubblicano dal nome di Giuseppe Garibaldi tentò di far partire un’insurrezione per abolire il papato,sbarcando a Marsala,ma fu preso e impiccato.inoltre il Secondo Impero Francese di Napoleone III,fu così alleato del papato da concedergli pure la Corsica.i primi ministri italiani del periodo furono Massimo d’Azeglio,Camillo Benso conte di Cavour,Bettino Ricasoli,Urbano Rattazzi, Luigi Carlo Farini,Marco Minghetti,Alfonso La Marmora,Giovanni Lanza e Agostino De Pretis,che assistì alla morte del pontefice nel 1878.

  • ·      Leone xiii:primo papa eletto per lo stato

italiano,fu un grande progressista e iniziò un piccolo slancio coloniale e missionario verso l’Africa,con l’aquisizione dell’Etiopia nominata protettorato con Menelik ii,devoto cristiano.egli spinse inoltre l’Italia nella triplice alleanza con l’Austria e la Germania,contrapposte a Francia,Regno Unito e Russia.i primi ministri durante il suo periodo furono Agostino De Pretis,Benedetto Cairoli,Francesco Crispi,Giovanni Giolitti,Luigi Pelloux e Giuseppe Saracco.purtroppo il papa morì nel 1900 assassinato dall’anarchico Gaetano Bresci,che lo condannava per la decorazione del generale Bava Beccaris,durante una visita a Monza per incontrare il re dell’Italia del nord,Umberto iv di Savoia.

  • ·      

San Pio x:papa molto importante fu presente in molti affari di politica estera,quali un attacco diretto alla Francia e al Portogallo,che volevano pubblicamente dividere stato e chiesa.durante il suo papato l’influenza coloniale arrivò a prendere la Libia ai turchi,e fece importanti movimenti a favore dei cristiani in Cina oppresi dai Boxer.sopresse le forze socialiste nella nazione e diede il via ad una industrializzazione pacifica.i primi ministri del suo periodo furono Giuseppe Zanardelli,Giovanni Giolitti(che diede il via all’età giolittiana di questo periodo),Tommaso Tittoni,Alessandro Fortis e Sidney Sonnino.morì nel 1914,alla vigilia della prima guerra mondiale.

  • ·      

Benedetto xv:papa molto pacifista,si rifiutò di entrare in guerra,in quanto voleva far rimanere l’Italia neutrale.offrì vari spunti di pace sia all’intesa che all’alleanza,ma con scarsi risultati.ci fù per questo in Italia molta violenza interventista,da parte dei futuristi di D’Annunzio,e anche da parte dei socialisti neutralisti guidati da Benito Mussolini.dopo la guerra l’Italia soffrì una crisi economica,in quanto sia l’Austria che la Germania erano importanti sostenitori economici italiani.si avviò pure il biennio rosso,in cui tutti i movimenti cattolici temevano una presa di potere comunista come in Russia.morì nel 1922,con Luigi Facta come presidente del consiglio.

  • ·      Pio xi:papa importante e riformatore che riuscì a risollevare la

situazione economica.nominò primo ministro il capace Armando Diaz e Giacomo Mateotti,e strinse alleanze con le potenze occidentali.si distaccò dai partiti estremisti e condannò l’azione del sovrano dell’Italia del nord,Vittorio Emanuele iii di Savoia che metteva come primo ministro il fascista Benito Mussolini.inoltre fermò le rivolte in Libia di Omar Al Mukhat.fu un grande progressista dal piano tecnologico,sostenendo una stazione radio romana e vaticana,a opera di Guglielmo Marconi.morì nel 1939 anche lui alla vigilia della seconda guerra mondiale.

  • ·      Pio xii:anche lui come Benedetto xv,decise di rimanere neutrale

nella guerra che imperversava in Europa,venendo ripetutamente accusato di non accusare la Germania nazista e il Giappone imperialista.scelse come primo ministro Alcide de Gasperi esponente del nuovo partito Democrazia Cristiana.il 2 giugno 1946 il papa proclamò la sua posizione riguardo alla guerra fredda,facendo diventare l’Italia una potenza del lato capitalista occidentale.diede inoltre indipendenza alle colonie che erano sotto il dominio italiano.morì nel 1958 con il primo ministro Antonio Segni,sostenuto dal popolare Luigi Einaudi.

  • ·      

San Giovanni xxiii:importante pontefice attraversò un periodo fondamentale per l’Italia,la chiesa e il mondo.avviò il concilio Vaticano ii,sotto il sostegno dei primi ministri Tambroni e Leone.fu memorabile il suo discorso sulla Luna,per il sostegno della navigazione spaziale statunitense e italiana.poco prima di morire nel 1963,fece il suo intervento nella crisi di Cuba,nella quale il presidente americano Kennedy voleva far andare via i missili atomici piazzati da Fidel Castro.così il papa fece un discorso incitando alla pace,fermando la paura di una guerra atomica.è ricordato come uno dei papi italiani migliori.

  • ·      

San Paolo vi:egli concluse il concilio Vaticano ii,e diede il via ad una crescita economica notevole,ed ebbe alcuni dei primi ministri più notevoli,come Aldo Moro e Mariano Rumor.fù un papa più riservato rispetto al precedente,ma divenne molto popolare.è noto come un papa che dovette accettare molte riforme come quella dell’aborto e del divorzio,figli del movimento del 68,che scosse molto lo stato italiano.fù sempre contrario a un intervento italiano in Vietnam,dove imperversava la guerra tra le due potenze occidentali.morì nel 1978,con il primo ministro Giulio Andreotti,pochi mesi dopo l’assassinio di Aldo Moro da parte delle brigate rosse,un associazione comunista antipontefice.

  • ·      

Giovanni Paolo i:fu papa per venticinque giorni,meno di qualsiasi altro.venne infatti assassinato il 28 settembre 1978,tra gli scandali generali.

  • San Giovanni Paolo II:è ritenuto dai più il miglior papa

che l’Italia abbia mai avuto.fu uno dei protagonisti diretti della caduta del comunismo e del patto di Varsavia,sostenendo ampiamente il presidente del consiglio Bettino Craxi.attraversò anche la crisi del 1992,con lo scandalo di tangentopoli,che vide silurato il primo ministro Francesco Cossiga,e finì la seconda era della storia italiana(la prima era finita con la seconda guerra mondiale).il primo ministro divenne dunque il controverso Silvio Berlusconi,accusato di scandali finanziari e personali.dopo di lui venne per un breve periodo Romano Prodi,prima del ritorno di Berlusconi.venne cambiata inoltre la moneta,dalla lira all’euro.morì nel 2005,lasciando una grande eredità all’Italia.

  • Benedetto XVI: Papa tutto sommato poco importante.nel 2008 lo stato pontificio fu colpito da una crisi economica,che si perpetuò a lungo. Dovette mandare qualche corpo di spedizione italiano in Afgannistan, Libia e Iraq, per fermare le guerre lì presenti. Nel 2013 papa De Giorgi abdicò per ritirarsi a vita privata,azione che fù compiuta solo da un altro papa. Egli è ancora vivo tuttora.
  • Pio xiii:egli è il papa attuale,noto per le sue posizioni a favore dell’immigrazione e per aver fatto un nuovo giubileo.il più famose dei primi ministri da lui fatti è stato Matteo Renzi,che però è

stato sostituito con Giuseppe Conte,una spalla del ben più popolare Matteo Salvini.il pontefice ha frenato i poteri dei re federati Amedeo ix di Savoia, Aosta, Carlo i di Borbone Due Sicilie e anche del granduca Sigismondo d’Asburgo Lorena. I futuri dell’Italia sono incerti,a metà tra una voglia pontefica e una metà per una voglia più “populista”,rimarcato dall’ex partito indipendentista Lega Nord. Rimane il fatto che il paese rimane stabile e ben coeso.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.