Geostoria Fanon Wiki
Advertisement

Il motivo di questo nome è stato spiegato come segue: “Si afferma che questa “Terra Sacra” – della quale parleremo più ampiamente – non partecipò mai alla sorte degli altri Continenti, poiché è l’unica destinata a durare dal principio alla fine del Manvantara attraverso tutte le Ronde. È la culla del primo uomo e la dimora dell’ultimo mortale divino, scelto come un Sishta per il futuro seme dell’umanità. Di questa terra sacra e misteriosa, ben poco si può dire, eccetto forse, secondo l’espressione poetica di un Commentario, che “La Stella polare la guarda con il suo occhio vigile, dall’alba alla fine del crepuscolo di un Giorno del Grande Respiro.”


Razza Radice "La Protoplasmatica"[]

Situazione[]

L'ubicazione geografica di questa razza, era situata nella chiamata "Isola Sacra e Imperitura." La ragione di questo nome è che , secondo si afferma, quest’ Isola Sacra non ha partecipato mai al destino degli altri Continenti, per essere l'unica il cui destino è quello di durare dall'inizio fino al fine del "Manvántara" - un ciclo cosmico - passando per ogni Tappa. È la culla del primo uomo e la dimora dell'ultimo mortale "divino", scelto come un Shishta per il seme dell'umanità. Molto poco si può dire di questa Terra misteriosa e sacra, eccetto chissá, secondo una poetica espressione di uno degli antichi commenti che dice: "che la Stella Polare fissa in lei il suo vigilante sguardo, dall'Aurora fino al termine del Crepuscolo di un Giorno del Gran Alito." Questo giorno del Gran Alito è chiamato in India "un giorno di Brahama" che equivale in giorni terrestri a: 8.640.000.000 anni. La prima Razza-radice occupò probabilmente la regione che denominiamo oggi l'Asia del Nord, la Groenlandia, Islanda, Norvegia e Svezia, cosí come l'estremo nord di Siberia. L'Isola Sacra alla quale si è fatta riferimento è situata sul casco polare nordico, ed ancora esiste ma in stato eterico nei piani sottili della quarta dimensione.

Stuttura[]

Questa razza non aveva involucro fisico ed era costituita totalmente di materia Eterica, essendo molto poco quello che si conosce o può investigare di lei. In quella Epoca Polare, il mondo stava in un stato di fusione e con un'atmosfera gassosa, possiamo riferire nonostante che, le forme stesse non erano umane. Questi corpi enormi si ammucchiavano insensibili e passivi, poiché stando la coscienza di queste entità ad un livello atomico, appena poteva influire molto lievemente sui rozzi corpi incipienti. Il corpo era una massa enorme e con un'apertura nella sua parte superiore, per la quale si proiettava un organo di orientazione che segnalava loro i luoghi di pericolo o il calore eccessivo. Si trattava dell'antecedente dell'attuale Ghiandola Pineale.

Commenti ed Avvenimenti:[]

Era una Razza che galleggiava e scivolava sull'ambiente, non erano caduti ancora sull'umida e calda terra, avevano evoluto nelle Dimensioni Superiori della Natura e del Cosmo, e cristallizzò finalmente anche su una terra protoplasmatica, dopo molti processi evolutivi sorti dal suo germe originale ubicato nel Caos, nel Magnus Limbus, nell'Iliaster del Mondo. Di questa Razza-radice non si può dire che avesse Sottorazze concrete o definite, benché sì è vero che aveva sette tappe di crescita.

I primi corpi costruiti, (di proiezione nettamente Lunare), appaiono senza carattere di sesso, Androgini. In questi uomini primitivi esistono uniche e ben definite funzioni: l'alimentazione e la respirazione. Tutta la coscienza si trova centralizzata in queste attività basiche. L'Iniziato che investiga questa razza si commuove contemplando il lavoro che realizzano un certo tipo di Devas, (Ángeli), costruendo il processo di strutturazione delle forme, ed insegnando a quei primitivi esseri, seme dell'umanità terrestre, a mangiare ed a respirare. Poco a poco continuavano ad apparire i 5 sensi, la Vista, l'Udito, l'Olfatto, e più avanti, il Gusto ed il Tatto. Questi sensi il cui sviluppo esige età, sono aperture della Vita Interna verso l'esterno. Alla fine della settima Sottorazza della prima razza-radice, l'essere umano possiede un contorno definito e strutturato, ma rozzo e sproporzionato. , Per una maggiore informazione rimetto a "La Dottrina Segreta, II-18".

Advertisement